+39 075 5179247

Umbria Jazz 2019 – 12/21 Luglio

Scoprite la magia di Perugia durante Umbria Jazz 2019!

Le più forti emozioni dell’estate sono a Perugia con Umbria Jazz 2019

Ci si potrebbe rifare ai racconti di quelle serate estive in centro storico a Perugia, in compagnia delle note blues dell’immenso Riley B.King. È ancora possibile ripercorrere e cantare le dolci melodie del pianoforte di Keith Jarrett. O ancora, si potrebbero rivivere le emozioni da pelle d’oca ascoltando gli accordi di Sting ed Eric Clapton. I racconti delle straordinarie pagine vissute da uno degli eventi musicali più famosi al mondo, può sicuramente aiutare a rendere l’idea. Altra cosa è però vivere direttamente quel turbinio di sensazioni che solo il festival internazionale del Jazz regala sin dal 1973. Ecco perchè, con l’estate che si avvicina, viene naturale pensare all’arrivo Umbria Jazz 2019.

Ogni parola usata per descrivere cos’è Umbria Jazz Festival sembra riduttiva in relazione alla grandezza di questo evento.
Ecco perchè diventa semplice scegliere quando visitare questa regione e quindi la città di Perugia. Non c’è niente di meglio che farlo durante l’atteso e vicino mese di luglio. Si, perchè anche le date di Umbria Jazz 2019 si svilupperanno in quei momenti dell’anno in cui si aspetta solo che trascorrere serate all’aria aperta tra musica e divertimento. Un appuntamento fisso per gli amanti del Jazz, così come della musica in generale. Un’esperienza obbligatoria per chi vuole conoscere a godere di una degli eventi più importanti del panorama musicale.

Una tradizione che tornerà puntuale con la sua 46ma edizione dal 12 al 21 luglio 2019. Dopo le grandi anteprime di Umbria Jazz Winter, aglli artisti internazionali di Umbria Jazz spetta il compito di confermare un successo gà annunciato. Negli angoli più suggestivi di Perugia risuoneranno elettrici e melodici accordi di jazz. Per più di dieci giorni le luci nelle serate estive perugine sono puntate nei luoghi simbolo dell’evento:

  • Arena di Santa Giuliana
  • Teatro Pavone
  • Oratorio Santa Cecilia
  • Piazza IV Novembre
  • Giardini Carducci
  • San Francesco al Prato

Un pò di storia. Come e quando nasce Umbria Jazz Festival della musica

Non vi è dubbio che parlare di Umbria Jazz significa rendere omaggio a Carlo Pagnotta. Dalle intuizioni di quest’uomo nacque infatti quello che oggi è considerato tra i più importanti festival musicali al mondo. Correva il mese di agosto 1973 quando il sopracitato commerciante ed appassionato di musica organizzò i concerti di Aktuala e dell’orchestra di Thad Jones e Mel Lewis, inaugurando di fatto la rassegna. Perugia non fù la sola sede delle prime edizioni del festival del jazz. Durante quegli anni si optò per una sorta di Umbria Jazz itinerante tra varie città.

L’inatteso immediato successo suscitato, iniziò però a creare non pochi problemi logistici ed organizzativi. Pare che tante, troppe fossero le persone ogni anno pronte a visitare l’Umbria in occasione dell’evento. I presenti giurano che addirittura capitava che fosse impossibile per gli artisti raggiungere il palco bloccati dalla folla in trepidante attesa!
Ecco perchè già dal 1982 si arrivò alla formula definitiva ed attuale di Umbria Jazz Festival. Tutto il centro storico di Perugia fu eletto a vero palcoscenico di straordinari concerti. Altrà importante novità fù la considerazione verso altri generi musicali; non più solo jazz dunque, ma interessanti “escursioni” anche nella musica nera e pop-rock. Una nuova veste che ha permesso a Perugia di aver le esibizioni di mostri sacri della musica come Elton JohnCarlos Santana ed Eric Clapton. 

Dal 1985 esiste un’associazione dedicata al festival, Associazione Umbria Jazz, con il grande Renzo Arbore nelle vesti di presidente.

Umbria Jazz 2019. Come partecipare e programma dell’evento più atteso in Umbria

Le date dal 12 al 21 Luglio 2019 saranno un’occasione unica per ammirare Perugia nel suo periodo più vivace e particolare. Un’atmosfera tutta vivere per capire come essa sia così speciale e ricercata sia per i musicisti internazionali, sia per tutti gli amanti della musica e dell’arte. L’edizione di Umbria Jazz 2019 propone un programma ricchissimo di grandi nomi già confermati:

  • Thom Yorke
  • Paolo Conte
  • Chick Corea
  • Diana Krall
  • Lauryn Hill
  • Alex Britti e Max Gazzè
  • Gino Paoli

…con tante altre star ancora da ufficializzare. Le certezze costituiscono le gradevoli passeggiate serali lungo il centro storico in compagnia le innumerevoli note del jazz. Durante le soste giornaliere in Piazza IV Novembre o al fresco dei Giardini Carducci si potrà assister ai tanti concerti gratuiti di Umbria Jazz. Il tutto senza dimenticare gli ormai celebri street parade dei Funk Off nel maestoso Corso Vannucci. Un totale di duecentottanta eventi, dislocati in location storiche e nuove come nel caso del club di via della Viola. Appuntamenti per bambini con i laboratori di UJ4Kids ed occasioni di incontro a pranzo e cena alla Bottega del vino o alla Taverna, oppure con l’aperitivo in musica al Brufani.

Ecco le date ed i luoghi degli spettacoli principali di Umbria Jazz 2019

Venerdì 12 Luglio

  • Arena di Santa Giuliana main stage ore 21.00: Robben Ford Band, popolare chitarrista con uno spiccato mix tra cuore e tecnica blues.
  • Arena di Santa Giuliana ore 21.00: Max Gazzè – Alex Britti – Manu Katchè e Falvio Boltro con “We’re on a mission for God”.  Un concerto che vedrà insieme artisti a comporre una formazione fuori dal comune con voci, chitarre, bassi e trombe.

Sabato 13 Luglio

  • Teatro Morlacchi ore 17.00: Gino Paoli con “Una lunga storia”. Sessant’anni di carriera da celebrare insieme all’Orchestra da Camera di Perugia, all’amico Danilo Rea e con le note jazz di Rita Marcotulli, Ares Tavolazzi ed Alfredo Golino.
  • Arena di Santa Giuliana ore 21.00: Diana Krall con Joe Lovano. Grande ritorno della Krall ad Umbria Jazz che unirà il suo elegante stile alla sax di uno dei più grandi jazzisti contemporanei.

Domenica 14 Luglio

  • Arena di Santa Giuliana main stage ore 21.30: Paolo Conte con “50 years of Azzurro”. Spazio alla canzone italiana con un grande interprete da oltre cinquant’anni. Un’artista nato con il jazz e che con esso ha arricchito le sue canzoni di uno stile inconfondibile.

 

 

Martedì 16 Luglio

  • Arena di Santa Giuliana ore 21.00: Chick Corea & Spanish Heart Band. Otto membri per la band di un incredibile artista vincitore di ben 22 Grammy ed insignito del NEA Jazz Master!

 

Giovedì 18 Luglio

  • Teatro Morlacchi ore 22.00: Dianne Rieves feat Peter Marti, Romero Lubambo Reginald Veal e Terreon Gully. Ad Umbria Jazz 2019 l’artista regina del 2018 con la nomina a NEA Jazz Master e già vincitrice del Grammy per la miglior colonna sonora in un film di Clooney.

 

Sabato 20 Luglio

  • Arena di Santa Giuliana ore 21.00: Thom Yorke con “Tomorrow’s Modern Boxes”. Il cantautore britannico, polistrumentista e storico frontman dei Radiohead eseguirà brani dalle sue opere da solista. Special Guest Andrea Belfi.
 

Domenica 21 Luglio

  •  Arena di Santa Giuliana gran finale con Ms. Lauryn Hill. Senza dubbio una della personalità artistiche più influenti degli ultimi 30 anni.

 

Per scoprire tutti gli incredibili eventi di Umbria Jazz 2019 a Perugia consultare il sito ufficiale del Fesitval!

 

 

Non ci sono più dubbi! L’estate più bella è in Umbria a suon di Jazz nel centro storico di Perugia!

Arte Hotel Vi offre la migliore soluzione per dormire e raggiungere comodamente i luoghi più importanti di Umbria Jazz! Prenotate Subito il Vostro soggiorno di musica e divertimento!

 

Unforgettable Umbria 13 Aprile/03 Novembre 2019

Fino a Novembre 2019 Unforgettable Umbria mostra d'arte a Perugia!

Indimenticabile come l’Umbria: A Perugia ecco la mostra d’arte Unforgettable Umbria

Pochi altri termini come “indimenticabile” vengono associati ad un luogo o ad un territorio caratterizzato da più o meno evidenti tratti che tale lo rendono. Ancor più comune è sentirsi nella condizione di associare il detto termine con un’esperienza di viaggio, un percorso, composto per l’appunto di tappe che rimangono, e devono rimanere, legate alla e nella memoria. Tra i luoghi indimenticabili sotto tanti aspetti vi è ovviamente l’Umbria, con i suoi verdi paesaggi introvabili altrove e con profonde e variegate forme artistiche che in ogni angolo della regione rinsaldano e reinterpretano il legame tra passato e presente. È proprio un vero viaggio artistico ciò che promette di fare insieme ai propri visitatori la mostra d’Arte Contemporanea a Perugia “Unforgettable Umbria – L’arte al centro fra vocazione e committenza”.

Paesaggio e memoria rappresentano in Umbria dei valori assolutamente centrali ed indissolubili al trascorrere del tempo. Anche durante lo scorso secolo e più precisamente dalla seconda metà del Novecento. È in questo periodo che grandi artisti contemporanei vi si stabilirino in diverse parti. Luoghi in cui era possibile rintracciare quella dimensione ideale per la ricerca di identità, interpretata, arricchita e manifestata con autentici capolavori.

L’Umbria è dunque terra di arte contemporanea. Un messaggio che sembra porsi in contraddizione con l’antica storia e con lo stile classico che rendono memorabile città e borghi medievali umbri. Eppure indimenticabile e incredibilmente presente è anche il rapporto tra questa forma di espressività e l’Umbria. Ecco perché la mostra d’arte a Perugia Unforgettable Umbria – L’arte al centro fra vocazione e committenza” rappresenta una preziosa occasione. Un’occasione di scoperta e di ricordo di tanti intinerari d’arte contemporanea in Umbria. Senza dubbio una delle mostre più attese a Perugia nel 2019, dal 13 Aprile al 03 Novembre a Palazzo Baldeschi.

L’impronta di Burri e Leoncillo tra i capolavori mostra a Perugia nel 2019

Tra le opere d’arte in esposizione nella galleria d’arte contemporanea a Perugia si ammireranno capolavori di artisti nazionali ed internazionali. Uomini, prima ancora che artisti, che hanno scelto l’Umbria per dar vita ad un repertorio di testimonianze d’arte contemporanea. Tra le testimonianze presenti nella mostra una menzione speciale è per artisti contemporanei che in Umbria ci sono nati e che, non solo di questa regione, hanno scritto la storia artistica del Novecento. Leoncillo (nato a Spoleto) e Burri (di Città di Castello) sono stati forse gli artisti di maggior spicco dell’Italia post conflitto mondiale. Nelle lavorazioni in ceramica e terracotta del primo, è rintracciabile un linguaggio traumatico, una percezione di ferita naturalistica che si abbina ad un grande desiderio di modernità. Il secondo è riconosciuto invece come colui che inaugurò una nuova poetica del dipinto-oggetto. Lavorando di cuciture più che di pennello, viene identificato come l’apripista del post – minimalismo.

La storia dell’Arte Contemporanea in Umbria nella mostra “Unforgettable Umbria” a Perugia

L’affascinante racconto tra arte contemporanea e Umbria ha avuto inzio il 13 Aprile presso il piano nobile di Palazzo Baldeschi a Perugia. La Fondazione CariPerugia Arte con la cura di Alessandra Migliorati, Paolo Nardon e Stefania Petrillo, ha così dato il via ad un percorso imperdibile per amanti del genere e per tutti i visitatori della città. Inserita tra gli eventi artistici più importanti dell’anno, la mostra di pittura e sculture sarà aperta fino a novembre. Una straordinaria selezione di oltre cinquanta opere tra dipinti e sculture realizzate dai più famosi di fama mondiale come ad esempio:

  • Alighiero Boetti
  • Alberto Burri
  • Alexander Calder
  • Giuseppe Capogrossi
  • Piero Dorazio
  • Yves Klein
  • Leoncillo
  • Brian O’Doherty
  • Sol LeWitt
  • Beverly Pepper
  • Ivan Theimer
  • Giuseppe Uncini

Oltre ai già citati artisti umbri, verranno scoperte le tante testimonianze che legano questi ed altri artisti alle città dell’Umbria.  Storie come quelle di Piero Dorazio e Alighiero Boetti così legati a Todi; oppure quella di William Congdon, che partito da New York, ed essendosi convertito sarà ad Assisi per 20 anni. E poi la storia di Giuseppe Capogrossi e dei suoi grandi murali per l’ex Convento dei Cappuccini di Gubbio. O ancora l’amore tra Sol Lewitt e Spoleto e Yves Klein, che nel corso dei suoi cinque trascorsi in Umbria lasciò in eredità lo straordinario ex voto nel Monastero di Santa Rita a Cascia

Una lunga ed affascinante serie interventi sul territorio, spesso favoriti da un lungimirante mecenatismo. Un prestigioso mosaico di presenze che diventa occasione espositiva tra le prime cose da vedere a Perugia nel 2019. Una mostra da non perdersi e destinata a fare epoca come fu per la grande rassegna di sculture “Spoleto 62” “Lo spazio dell’immagine”, rassegna folignate del 1967.

UNFORGETTABLE UMBRIA – L’arte al centro fra vocazione e committenza dal 13 Aprile al 03 Novembre, Palazzo Baldeschi – Corso Vannucci, 66 Perugia
  • Orari di apertura
    Dal martedì al giovedì: 15.00 – 19.30; dal venerdì alla domenica: 11.00 – 13.30/14.30 – 19.30
    Per info e prenotazioni: Tel 075.5734760 (in orari di apertura museo) – palazzobaldeschi@fondazionecariperugiaarte.it
    www.fondazionecariperugiaarte.it

Ma cosa trovano artisti e intellettuali da queste parti? Certamente qualcosa che hanno sempre cercato come me. Forse proprio l’equilibrio del vivere il fare e la meditazione che ho descritto più sopra, un bene inalienabile che la nostra civiltà sembra aver dimenticato” ( Piero Dorazio, 1993)

Siete pronti ad intraprendere il più straordinario viaggio nell’Arte Contemporanea? Da ora fino a Novembre è sempre l’occasione giusta per non perdere la più bella mostra in Umbria del 2019! Prenotate ora il Vostro Soggiorno!

Mostra Mensile dell’Antiquariato e del Collezionismo

194_antiquariato-pg

Ogni ultima Domenica del mese e il Sabato antecedente in Piazza Italia e nei Giardini Carducci, vi attende la manifestazione perugina dedicata all’antiquariato e agli appassionati di collezionismo, organizzata dalla Confesercenti Umbria.

Qui potete trovare in vendita pezzi di antiquariato, modernariato, collezionismo e curiosità varie. In inverno la mostra si sposta in parte nella favolosa Fortezza rinascimentale della Rocca Paolina.

Orario: 8.00 – 20.00
Per maggiori informazioni: http://turismo.comune.perugia.it
Per prenotare il soggiorno cliccate qui!